Monthly Archives: luglio 2018

Pubblicato il Primo Position Paper sul Goal 12 presentato alla Camera di Commercio di Taranto lo scorso 29 Maggio

Nell’ambito della seconda edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, AISEC co-coordinatore del Goal 12, ha organizzato insieme a NeXt Nuova Economia per Tutti ed ASviS, una giornata dedicata interamente ai temi della produzione e del consumo responsabile. Un evento importante all’interno dei 17 giorni di Festival 2018 che ha visto la partecipazione di molti esponenti del mondo produttivo, del consumo e del risparmio, a testimoniare quanto il nodo della sostenibilità nelle scelte collettive ed individuali di aziende e cittadini sia cruciale per il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030. L’evento di Taranto è stato organizzato in due parti:

La mattina di carattere più istituzionale, nella quale il Gruppo di Lavoro del Goal 12 (GDL), di cui noi facciamo parte, ha presentato il primo position paper italiano sul Goal 12 con lo scopo di creare un quadro di riferimento condiviso sui temi della Finanza, Produzione e Consumo Responsabile. I tre temi affrontati durante l’evento, attraverso la realizzazione di tre tavole rotonde, sono stati discussi dagli esperti presenti e provenienti dal mondo dell’impresa, delle Istituzioni, dell’ Università e del Terzo Settore. Non solo si è partiti dal conferire una definizione univoca e condivisa della declinazione “responsabile” di finanza, produzione e consumo, ma gli invitati sono stati anche chiamati a confrontarsi sulle normative ed esperienze più significative già presenti sul nostro territorio fino a giungere a delineare delle proposte di sviluppo sostenibile per le Istituzioni locali.

Il pomeriggio invece si è passati ad una fase più pratica e partecipativa, che ha visto non solo l’organizzazione del primo Hackathon per lo Sviluppo Sostenibile presso l’Università Aldo Moro di Bari dedicata ai giovani studenti pugliesi, ma anche ad una continuazione dei tavoli di lavoro, per quanto riguarda il GdL Goal 12, con lo scopo di sviluppare delle concrete proposte (per ogni singola tematica: finanza, produzione e consumo responsabile) da realizzare entro il prossimo Festival di Sviluppo Sostenibile che sarà organizzato nel 2019.

Il Position Paper fornisce quindi un quadro di riferimento condiviso sui temi della Finanza, Produzione e Consumo Responsabile, partendo da una sintesi di normative ed esperienze per giungere a formulare proposte operative per il contesto italiano. Una “guida” in continuo aggiornamento per enti finanziari, imprese, organizzazioni e cittadini per declinare i target presenti nel Goal 12 con un linguaggio e delle strategie comuni, evidenziando le aree di priorità e le scelte operative e di comunicazione delle organizzazioni componenti del GDL del Goal 12 di ASVIS.

Per leggere ed accedere al Position Paper sul Goal12, basta accedere al link condiviso qui sotto:

Position Paper Goal 12(1)

Buona lettura!

Ci piacerebbe ricevere un tuo feedback. Facci sapere cosa ne pensi scrivendo a michael.ceruti8@gmail.com

 


Il Mercato Ortofrutticolo di Genova diventa nuovo socio AISEC!

È con immenso piacere che diamo il benvenuto alla nostra rete di soci al Mercato Ortofrutticolo di Genova (Società Gestione Mercato – SGM). Questa partnership assieme a quelle consolidate con la Camera di Commercio di Genova ed ASCOM Confcommercio Genova non mostra solamente l’impegno del Capoluogo Ligure e dei suoi cittadini nei confronti dell’economia circolare ma anche come il nostro lavoro di supporto in loco diventi sempre più importante e significativo.

La Società Gestione Mercato ha da sempre avuto una particolare attenzione verso l’economia circolare: infatti è da annoverare, tra i numerosi esempi virtuosi, la presentazione del progetto per la realizzazione di bioplastiche dagli scarti dell’ortofrutta. Tale iniziativa, promossa insieme all’Istituto Italiano di Tecnologia e ASCOM Confcommercio, con la collaborazione del Comune di Genova e della Camera di Commercio di Genova, punta non solo a ridurre la produzione di rifiuti tramite l’eco-innovazione, con la conseguente diminuzione degli impatti ambientali, ma anche a generare del vero valore economico-sociale locale con la nascità di nuove imprese e posti di lavoro.

Con l’auspicio di creare una prospera e duratura collaborazione insieme nell’implementazione pratica dei principi dell’economia circolare, auguriamo a tutti gli attori un buon lavoro.